Affrontiamo oggi un tasto dolente che tutti gli scrittori, soprattutto quelli esordienti come me, tengono molto in considerazione: le recensioni.

Inutile negarlo, ormai sono parte della filosofia di qualsiasi sito di e-commerce. Si parla infatti delle recensioni dei prodotti, ovvero dei feedback approfonditi scritti dai clienti dopo l’acquisto di un articolo.

Se da una parte, le recensioni possono aiutare chi cerca di documentarsi prima dell’acquisto, dall’altra forniscono allo scrittore validi spunti su come migliorarsi e rendersi più appetibili per la clientela. Ma soprattutto alimentano l’interazione fra gli utenti, e di conseguenza il passaparola digitale che può far crescere enormemente la tua opera sia sui social sia sui motori di ricerca.

Le recensioni positive comunicano ai tuoi visitatori: affidabilità, trasparenza e informazioni utili sugli articoli che vuoi promuovere.

Recensire un libro è dare la vostra opinione nel vostro stile.

 Non c’è modo giusto ho sbagliato per farlo. Il formato, la lunghezza e il tono li scegliete voi. È un modo per esprimere il vostro apprezzamento per un’opera, dire cosa ha funzionato e cosa non ha funzionato. Ma non è qualcosa solo per voi. Una recensione può diventare un potente strumento per invogliare altre persone a leggere un libro o stargli alla larga.

Internet permette a chiunque di esprimere la propria opinione su un prodotto.

Oggi, che la pensiate o meno così, quasi tutto è catalogabile, riconducibile a un numero. Ti è piaciuto il primo romanzo della saga del Trono di Spade? Gli dai cinque stelle su Amazon. Non ti è piaciuto un video su Youtube? Gli dai un voto negativo. Semplice e terribile al tempo stesso.

Ma tornando ai libri. Fare una recensione costa poco tempo.

Ma perché prendersi il disturbo?

Le persone hanno bisogno di punti di vista. Non è un caso che, considerando Amazon, la gente dia maggiore importanza a un libro che ha 5000 recensioni piuttosto che a uno che ne a poche o nessuna.

Una recensione è potere.

 È status. È interesse sotto forma di testo. Chi si prende la briga di scrivere quelle righe lo fa con l’intenzione di diffondere la sua opinione e influenzare altri.

Le classifiche di Amazon sono fondamentali per acquistare visibilità: quando sei un emergente sorto da nulla come un fungo spuntato nel sottobosco di una verdeggiante foresta, la visibilità è un lontano miraggio.
Essere nella top 100 dei prodotti più venduti di una determinata categoria aumenta sensibilmente la probabilità che qualcuno clicchi sul tuo prodotto.

Ma quindi, come si sale in classifica?

Prima di tutto, Amazon privilegia le vendite: più vendi, più sali in classifica. Ma un altro fattore ad avere un peso significativo sono proprio le recensioni: più recensioni è sinonimo di più visibilità e, di conseguenza, di una migliore posizione in classifica.
Tutto questo perché, per vendere un prodotto, bisogna che se ne parli: e che altro è una recensione, se non una forma di comunicazione con altri potenziali acquirenti?

Per questo le recensioni sono tanto importanti, soprattutto per i “piccoli puntini” che cercano di emergere, come me.
Se avete letto James Biancospino e le Sette Pietre Magiche, se vi è piaciuto, lasciate una recensione. Impiegherete pochi minuti, ma forse un giorno potrete dire:

“Questa saga si è affermata anche grazie al mio contributo!”

Scarica GRATIS le Prime 30 Pagine del Libro in PDF

Iscriviti alla Newsletter e Scarica Gratuitamente le Prime 30 Pagine del Mio Libro. Inserisci il tuo Nome e la tua Email negli appositi spazi sottostanti e clicca su "Voglio Iscrivermi".

Consenso Trattamento Dati

You have Successfully Subscribed!

Share This