Scaraventato in una città come Los Angeles, James si ritrova ben presto solo, a combattere con la mancanza di casa e dei suoi affetti più cari. Una pena logorante che lo porta a riflettere sul perché delle sue scelte.

È proprio quella la strada che deve seguire per giungere alla verità?

Vi è mai capitato di sentirvi smarriti, incatenati in un posto che non riconoscete come vostro ma in cui siete obbligati a restare?

La nostalgia di casa è la sensazione di tristezza e malinconia che proviamo quando siamo lontani dal nostro letto, dalla nostra famiglia e dai nostri amici. In altri termini, quando siamo convinti che a casa sia tutto più bello, più conveniente e più divertente.
Non c’è assolutamente niente di male a sentire la mancanza di casa, è un sentimento naturale che provano anche i migliori e che ci può ricordare delle cose a cui teniamo. Non essendo però una sensazione particolarmente piacevole, ecco qualche suggerimento per affrontarla al meglio.

Essere nostalgici è un po’ come crogiolarsi nella tristezza dopo aver chiuso una relazione sentimentale. A volte l’unica soluzione è sentirsi depressi e ingozzarsi di gelato per un paio di giorni, prima di sentirsi pronti ad andare avanti. Perché non celebrare “la giornata della nostalgia di casa” e liberarsene così tutta in una volta?

Il mio consiglio speciale per sentirvi a casa in un ambiente nuovo: stabilite una routine, che può essere di qualsiasi tipo, dal fare esercizio fisico regolarmente all’iniziare ogni domenica mattina con caffè e pasticcini. Organizzare delle attività (e seguire il programma) darà un senso alle vostre giornate e vi farà sentire come a casa vostra nella vostra nuova casa

Come seguire una routine, è importante anche trovare un proprio luogo “preferito”, che vi diventi familiare e vi aiuti a sentirvi a casa, come una panchina al parco o un bar con comodi divani. Nel giro di poco tempo i camerieri sapranno come volete il caffè o vedrete tutti i giorni le stesse persone portare a spasso il proprio cane.

La noia è una dei principali motivi che causano la nostalgia: più avete tempo di pensare a casa vostra, più vorrete tornarvi. Assicuratevi quindi di essere attivi e pieni di cose da fare, ad esempio iscrivetevi in palestra, fate volontariato, seguite un corso o iscrivetevi a qualche attività scolastica. Essere sempre in giro, impegnati in qualche attività, è anche un ottimo modo per conoscere nuove persone e immergervi nella cultura del posto.

Più persone conoscete, più sarà facile distrarvi e avere qualcosa da fare. Questo di solito è più facile quando si va a scuola o si partecipa ad un viaggio di gruppo: entrare in una stanza piena di persone che non conoscete può spaventare, ma non si può mai sapere che tipo di amicizie si possano trovare uscendo dalla propria “comfort zone”

Scarica GRATIS le Prime 30 Pagine del Libro in PDF

Iscriviti alla Newsletter e Scarica Gratuitamente le Prime 30 Pagine del Mio Libro. Inserisci il tuo Nome e la tua Email negli appositi spazi sottostanti e clicca su "Voglio Iscrivermi".

Consenso Trattamento Dati

You have Successfully Subscribed!

Share This