Scrivere fa bene all’anima, rilassa la mente, aiuta la memoria. Mette ordine nei pensieri e deterge. Rende puliti. Una sessione di scrittura di mezz’ora è sufficiente per lasciarsi alle spalle una giornata indigesta e i suoi protagonisti. Per la salute psicofisica la scrittura è l’equivalente delle pulizie di primavera, o di quando fai sparire tonnellate di fogli, carte e cianfrusaglie dalla scrivania o dalla postazione di lavoro.

Queste piccole consapevolezze mi accompagnano da qualche anno.            Da quando ho imparato ad associare lo scrivere di getto pensieri, emozioni, situazioni quotidiane ai momenti in cui avevo evidentemente bisogno di staccare un attimo, prendere le distanze da ciò che mi circondava, azzerare e ripartire.

Ma allora si scrive per stare bene? Non lo so con certezza. Resto piuttosto scettico di fronte alle diverse promesse di chi vende la scrittura come arte terapia, perché essenzialmente credo che la questione vada affrontata da un altro punto di vista. Non è propriamente corretto dire che scrivere ci fa guarire o stare meglio con noi stessi e gli altri. Piuttosto, scrivere di getto emozioni o pensieri o tenere un diario è semplicemente un buon modo per prendersi del tempo, stare con noi stessi, chiudere il mondo a chiave, tenerlo là fuori per qualche ora e, soprattutto, disattivare per un po’ il pilota automatico del pensiero, quel ritornello interiore ci ricorda sempre chi dovremmo essere,chi ci hanno imposto di essere, come dovrebbero andare le cose, i particolari del domani ci spaventano e quelli del passato che rimpiangiamo. In sintesi, non è la scrittura di per sé a farci bene: siamo noi che la utilizziamo in modo consapevole e spegniamo la mente per un po’. Quando la mente si tranquillizza, o il desiderio di cose irrealizzabili si acquieta, tutto è perfetto.

 La scrittura non è solo un modo per allenare la creatività e godere dei risultati derivanti dal suo esercizio. È un processo molto più complesso, che coinvolge strutture neurali ed emotive molto più profonde. Fa bene alla salute ed è un’attività che tutti dovrebbero sperimentare perché permette alla nostra mente di contestualizzare le informazioni e il proprio vissuto.

Questo è quello che per me significa leggere, un bisogno perenne e in continuo mutamento innescato da una curiosità insaziabile. E per voi quanto è importante scrivere?

Condividetelo nei commenti!

Scarica GRATIS le Prime 30 Pagine del Libro in PDF

Iscriviti alla Newsletter e Scarica Gratuitamente le Prime 30 Pagine del Mio Libro. Inserisci il tuo Nome e la tua Email negli appositi spazi sottostanti e clicca su "Voglio Iscrivermi".

Consenso Trattamento Dati

You have Successfully Subscribed!

Share This